MASTER ONLINE:MASTER ONLINE IN CRIMINOLOGIA, CRIMINALISTICA, INVESTIGAZIONE E PSICOLOGIA GIURIDICA

INPEF - Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare

Corso online su Internet
1500 ore
Richiedi informazioni

Dalla Scena del Crimine al Dibattimento: dagli Elementi Oggettivi alle Strategie di Intervento

RICONOSCIUTI 12 CREDITI FORMATIVI dal CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE

Il master introduce alle tematiche del disagio, della marginalità e della criminalità secondo un approccio articolato che consente di armonizzare conoscenze e competenze derivanti dallo studio, delle scienze criminologiche e forensi.

La Criminologia infatti appare oggi come una scienza complessa tesa a limitare i danni sociali del crimine.  Essa include le scienze criminali che studiano i fatti delittuosi dai vari punti di vista, non solo da quello dell’autore del crimine ma anche da quello della vittima, ed integra molte scienze umane nella propria attività.

L’approccio didattico del Master, avvalendosi di qualificati professionisti del settore, è in grado di trasmettere un metodo di analisi caratterizzato da rigore scientifico ed efficacia.

L’illustrazione delle tecniche di analisi oggettiva della scena del crimine è un passaggio fondamentale all’interno del percorso formativo proposto, al fine di guidare i corsisti alla conoscenza delle modalità per realizzare attività investigativa post evento criminoso, finalizzata alla ricostruzione di quanto accaduto e all’identificazione delle vittime e dei responsabili dei reati, comprese le ragioni ed i “perché”, nella ricerca della Verità.

Obiettivi del Master

  • Delineare il profilo professionale dell'esperto nell’ambito delle scienze criminologiche, in grado non solo di osservare e raccogliere, ma anche di progettare soluzioni e risposte in ambito giuridico e sociale e relazionale
  • Riconoscere ed analizzare la complessità del fatto criminale e dei contesti criminogeni di riferimento
  • Cogliere la specificità dei contenuti trattati secondo le prospettive criminologiche integrate e secondo un approccio interdisciplinare
  • Favorire una maggiore consapevolezza dell’ identità professionale degli operatori giuridico/sociali
  • Imparare a lavorare in team secondo l’Approccio Multidisciplinare

Spendibilità del Master e profili professionali

Il Master fornisce conoscenze e strumenti operativi utili ed efficaci ai fini della formazione dei seguenti profili professionali:

  1. Il criminologo: la partecipazione del criminologo all’investigazione criminale permette un’integrazione dei diversi approcci utilizzati da specifici professionisti quali: funzionari di polizia, medici legali, tecnici criminalisti. Il criminologo deve innanzitutto osservare, catalogare, verificare, chiedendosi sempre quante possibilità vi sono e quante sono le situazioni che possono dare origine a ciò che appare dinanzi ai suoi occhi. Si tratta dunque di un ruolo di regia, di sintesi e di mediazione, che consente la rilevazione, la valutazione e l’interpretazione dei dati alla luce delle scienze psichiche e comportamentali, nonché dell’ampia conoscenza del fenomeno criminale e della reazione sociale ad esso
  2. L’esperto investigativo: colui che è in grado di distinguere gli elementi oggettivi - riconducibili al fatto di reato - dalle tracce fuorvianti e non pertinenti perché dovute ad inquinamento o lasciate, a volte, in modo inconsapevole, dagli stessi specialisti in fase di sopralluogo. Egli è in grado di mettere in relazione tra loro gli elementi utili raccolti, sa valutarli correttamente, al fine di non invalidare il quadro probatorio e di tradurre le tematiche scientifiche nel linguaggio comune a tutte le parti del processo.
  3. Il Perito, il Consulente Tecnico d’Ufficio e il Consulente Tecnico di Parte: alla luce dell’art. articolo 11 della Legge 7 dicembre 2000, n. 397, in materia di Indagini Difensive, che attribuisce al difensore la facoltà di svolgere attività di investigazione e di indagine, nell'interesse del proprio assistito, in parallelo rispetto a quelle del Pubblico Ministero, emerge con tutta evidenza l’importanza dell’ausilio di Periti e Consulenti esperti la cui opera prestata possa assumere valore di ricerca della verità e, di conseguenza, della giustizia.

Il titolo culturale conseguito consente inoltre:

  • La possibilità di accedere alla selezione per il ruolo di Esperto presso il Tribunale di Sorveglianza, se in possesso degli altri requisiti previsti dal Bando (come da Delibera C.S.M. 11/07/2018)
  • L’iscrizione all’albo dei consulenti tecnici
  • La partecipazione (se in possesso di tutti i requisiti richiesti) alla selezione per la nomina di componenti privati presso i Tribunali per i minorenni e le Corti d’appello
  • Lo svolgimento del ruolo di Esperto ai sensi dell’ articolo 80 dell’Ordinamento penitenziario, a discrezione dei requisiti richiesti dal Bando di Concorso emanato dal Dipartimento di Giustizia competente?

N.B. La Certificazione è anche titolo utile per avanzamenti e progressi di carriera.

Numero massimo di iscritti: 30

Classi di laurea ammissibili: tutte previa valutazione del cv

Titolo minimo di accesso: Diploma di Istruzione Secondaria Superiore se in possesso di adeguato cv e motivazione

Potranno, inoltre, accedere al Master: personale in servizio nella Polizia di Stato, nell’Arma dei Carabinieri, nel Corpo della Guardia di Finanza, nella Marina Militare, nell’Aeronautica Militare, nella Polizia Penitenziaria, nel Corpo Forestale dello Stato, nel Corpo Militare Croce Rossa, nella Polizia Municipale, nell’Esercito

Modalità di ammissione

Modalità di ammissione: valutazione del CV da parte del Comitato Tecnico Scientifico del Master.

N.B. Per gli aspiranti non laureati sarà valutato il Curriculum Vitae e la motivazione espressa

Durata: 9/12 mesi

Il carico didattico complessivo è di 1500 ore omnicomprensive anche dell’elaborazione e discussione tesi, autoformazione, didattica sincrona ed asincrona, studio della bibliografia, sitografia, libri di testo, rassegna stampa e suoi aggiornamenti, elaborazione questionari, esercitazioni, project work, approfondimenti, ripassi e ricerche.

Attestati

Il Master rilascerà un Attestato ed un Certificato di Competenze

N.B. Gli attestati e i Certificati di Competenze sono validi ai fini del conseguimento di crediti professionali, per ragioni curricolari, di aggiornamento e concorsuali, secondo le Categorie Professionali o le Università di appartenenza

PROGRAMMA E CONTENUTI PRATICI DI VALENZA INTERNAZIONALE

Presentazione della Didattica del Master e Professionalità

  • Definizione di Criminologia - Ruoli e competenze del Criminologo
  • Le Scienze Forensi e aree di applicabilità
  • Origini del pensiero criminologico
  • Soccorso sanitario e Scena del Crimine: salvare le vite, preservare le tracce.
  • La scena del crimine: attività di sopralluogo e repertazione
  • Analisi e ricostruzione della scena del crimine
  • Analisi delle risultanze dell’attività di Polizia Giudiziaria (la scienza delle tracce: impronte papillari, plantari, pneumatiche, strumenti effrattori)
  • Elementi di Diritto e Procedura Penale
  • La scena del Crimine e la BPA (Bloodstain Pattern Analisis) – analisi di casi )
  • Elementi di Genetica Forense: Analisi del DNA con focus sui reati a sfondo sessuale: repertazione delle tracce biologiche e loro utilizzabilità processuale
  • Elementi di Medicina Legale
  • L’accertamento della morte – Il medico legale sulla scena del crimine
  • L’esame autoptico in sede giudiziaria – analisi di casi
  • L’esperto del Tribunale di Sorveglianza
  • Il Tutore e l’Amministratore di sostegno
  • Balistica Forense: armi, munizioni, residui dello sparo
  • Rilievi dattiloscopici
  • Elementi di Tossicologia Forense
  • Disastri di massa
  • Formulazione di ipotesi investigative
  • Il criminologo come consulente tecnico di parte e nelle Indagini Difensive
  •  Aspetti formali e contenuti di un dibattimento
  • Il ruolo attivo della vittima nell’analisi del crimine
  • Analisi differenziale omicidio-suicidio-incidente: l’autopsia della storia e della vita della vittima
  • Progettazione di un’autopsia “psicologica” quale mezzo investigativo
  • Analisi di casi e profili comportamentali di autori e vittime
  • Crimini in Famiglia
  • Femminicidio, Figlicidio, Parenticidio, Family Mass Murder
  • L’analisi comportamentale e il criminal profiling
  • Analisi del comportamento seriale

Giornalismo Investigativo

  • Giornalismo Investigativo 1: il ruolo del giornalismo investigativo nell’attività di raccolta delle informazioni e divulgazione della notizia di un crimine.
  • Giornalismo investigativo 2: Analisi del contenuto di un pezzo giornalistico in tema forense
  • Libro di testo: Le ombre del silenzio. Suicidio o delitto? Controinchiesta sulla morte di Luigi Tenco (N. Guarnieri P. Ragone, Castelvecchi editore, 2017)
  • Libro di Testo: La filiera psichiatrica in Italia. Da Basaglia a Bibbiano e fino al tempo del Coronavirus – V. Palmieri – Armando editore 2020
  • Impiego del Drone nell’attività investigativa e di sopralluogo

Indagini e Tecniche Investigative

    • Concetto e finalità dell'attività di indagine
    • Attività di indagine della Polizia Giudiziaria 
    • Attività di investigazione privata
    • Tipologia, metodo e diversificazione dell'attività di indagine
    • Mezzi di indagine e loro utilizzo
    • Linee guida per il comportamento da tenere sulla scena del crimine
    • La figura dell'investigatore privato e le autorizzazioni necessarie alla sua attività (il mandato e la registrazione sul libro degli affari, la conservazione degli atti) Area di competenza
    • Il Tulps (Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza) regole normative civili e penali
    • La Guida Operativa
    • Bonifiche ambientali telefoniche e informatiche
    • Il Garante della Privacy
    • Legge Maroni Determinazione Ministeriale del 2010 e successive modifiche (ex buttafuori)
    • Digital Forensic e Cyber crime: analisi dei reati a mezzo web e tecniche di indagine
    • Osservazione, controllo e pedinamento (OCP)
    • Mezzi da utilizzare nella tecnica di OCP (osservazione, controllo, pedinamento)
    • Il coordinamento di un servizio e il rapporto con le Forze di Polizia
    • Collaboratore per incarichi investigativi  elementari
    • L’incontro con il potenziale cliente
    • Cliente  Persona Giuridica, cliente Persona Fisica, cliente Legale
    • La figura dell'investigatore e il rapporto con gli attori dell’agenzia di investigazione
    • La testimonianza in tribunale

Tafonomia Forense: Criminologia e stato di morte

  • Antropologia e Archeologia Forense
  • Rinvenimento, repertazione, interpretazione dei resti organici
  • Tafonomia Forense: rinvenimento e analisi di resti ossei
  • Il processo naturale di decomposizione del corpo umano: decomposizione interna ed esterna dell'essere umano
  • L'azione di agenti esterni nel processo di decomposizione e conservazione dei resti  umani
  • Degradazione post mortem delle ossa umane
  • Introduzione alle dinamiche tafonomiche: bio-conservazione dei resti ossei
  • Alterazione del processo di decomposizione: conservazione naturale e artificiale dei tessuti umani
  • Resti infantili
  • Introduzione alla documentazione dei resti ossei anche nei contesti archeologici 
  • Problematica del recupero e campionamento dei resti ossei di individui prematuri durante il ritrovamento
  • Interpretazione del sesso, età e statura dell'individuo
  • Introduzione alle patologie e traumi nei resti ossei infantili
  • Traumi ossei e articolari
  • Introduzione al riconoscimento delle lesioni ante-mortem.
  • Lesioni Peri-mortem
  • Lesioni post-mortem
  • L’azione del fuoco sui resti ossei umani
  • Natura e meccanica del fuoco
  • L'azione del fuoco sui resti umani
  • Introduzione al fuoco rituale e incidenti
  • Tracce ed individuazione di violenza sui resti ossei
  • La tortura
  • Tecniche e sistemi di esecuzione
  • Evidenze di assassinio sui resti ossei
  • Balistica applicata all'antropologia
  • Introduzione alla balistica
  • Introduzione alle armi da fuoco e proiettili militari
  • Altri tipi di proiettili e armi improvvisate
  • Balistica terminale: applicazioni sui resti ossei umani e interpretazione
  • Recupero e interpretazione dei resti umani nei contesti subacquei
  • Acque stagnanti e correnti
  • Il contesto marino
  • Recupero e documentazione dei resti biologici in contesti sommersi
  • Protocollo per la conservazione dei resti ossei in contesti d'acqua dolce e salata

Vittimologia

  • Il minore autore e vittima di reato:
  • Analisi dei profili comportamentali e dei contesti criminali che vedono coinvolti i minori come autori e vittime di reato
  • Il ruolo della Polizia Giudiziaria nelle attività di indagine che riguardano minori
  • Il Giudice Onorario
  • Mediazione Penale Minorile e giustizia riparativa
  • Libro di testo: “I Malamente” – Palmieri, Miraglia, Grimaldi, Armando Editore

Entomologia Forense

  • Entomologia Forense

Criminalità e sistema penitenziario

  • Storia della criminalità organizzata
  • L’educazione degli adulti in carcere
  • Il sistema penitenziario

Verifiche in itinere ed a termine

Il Master prevede verifiche in itinere e questionari di gradimento alla fine di ogni modulo.

Al termine del Master è prevista una verifica finale consistente nella presentazione orale, anche via skype, di un elaborato in forma di tesi/ricerca. Le tesi segnalate dai docenti saranno pubblicate sulla nostra Rivista Scientifica Registrata “Cronaca Sociale”

Metodologia

La didattica sarà articolata secondo le attuali disposizioni  per l’Emergenza Sanitaria Nazionale con didattica a distanza – DAD -  sincrona (cioè il docente fa lezione a distanza, su piattaforma, ma in diretta e gli studenti seguono la lezione in forma interattiva, pongono domande e ricevono risposte, possono svolgere esercizi pratici); con DAD asincrona (il docente registra la sua lezione o i suoi tutorial pratici e gli studenti seguono le videoregistrazioni negli orari più comodi per ciascuno); gli studenti svolgeranno in autoformazione esercitazioni o eventuali consegne dei docenti: questionari, schede, esercitazioni, simulazioni, costruzione di progetti, come necessario o se richiesto.

Tra i Docenti del Master:

Dott.ssa Marina Baldi, Biologa Forense, Criminologa

Dott. Fabio Colaiuda, Medico Chirurgo, Criminologo

Dott.ssa Francesca De Rinaldis, Psicologa Forense, Criminologa, Consulente Tecnico di Parte

Dott. Prof. Martino Farneti, Esperto in accertamenti balistici

Gen. CC (cong.) Dott. Luciano Garofano, Biologo forense, già Comandante RIS di Parma

Dott. Francesco Miraglia, Mediatore Criminologo, Cassazionista

Dott. Luigi Sabatella, Medico Tossicologo

Dott.ssa Antonella Simonato, Medico Legale

Dott. Pasquale Ragone, Criminologo e Giornalista Forense

Dott. Antonio Mancini, Ufficiale di Polizia, Ministero della Difesa

Cav. Marco Marchet, Direttore e Titolare  Agenzia Investigativa

Dr. Pino Quaresima, già Maresciallo dei CC in Roma,

Dott.ssa Daniela Scarpetta , Ispettore di Polizia Responsabile Ufficio Minori Questura di Roma, Pedagogista Familiare

Prof. Giuseppe Palmieri, Dottore di Ricerca in Archeologia, membro del Grupo de Investigación PAI HUM-882 "Antiguas Ciudades de Andalucía

Dott. Stefano Vanin, Entomologo Forense, Università di Genova

Dott. Nicola Caprioli, Legal Genetics

Prof.ssa Stefania Petrera, Pedagogista, Giudice Onorario Corte di Appello, Università RomaTre

Prof Antonio Turco, Educatore Carcere di Rebibbia e regista della Compagnia teatrale "Stabile Assai"

Dott.ssa Irene Salvi, Dottore di Ricerca in Diritto Internazionale, Giornalista Pubblicista, Associazione Antigone

Copyright "INPEF - Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare"

RICHIEDI INFORMAZIONI

© 2001-2023 CorsiDiFormazione.it Tutti i diritti riservati. Termini d'uso | Privacy | Cookie Policy
Media Proxima srl - Sede legale: Corso Massimo d'Azeglio 8 - 10125 Torino
Capitale sociale: Euro 10.000 - Codice Fiscale e Partita I.V.A.: 10013210017 - Iscrizione al Registro delle Imprese: n. R.E.A. di Torino: 1098631