MASTER IN STRATEGIC DESIGN a Milano

SEDE CORSO O MASTER

POLI.design - Milano (MI)

DURATA

DATE

dal 8 novembre 2021 al 28 febbraio 2023

ENTE ORGANIZZATORE

Il Master – nato dalla collaborazione tra il MIP-Business School e la Design School del Politecnico – combina ai fini dell’apprendimento le metodologie di un classico MBA – centrate su lezioni, sviluppo di casi studio, esercitazioni e project work – con quelle tipiche di una scuola di design orientata all’innovazione – in cui l’organizzazione di workshop progettuali con aziende – il project-based learning – alimentano la capacità di analisi critica e di proposizione di nuove idee di business e formule imprenditoriali.

Lo Strategic Design è un’attività di progettazione che riguarda il Product Service System, ovvero l’insieme integrato di prodotti, servizi e strategie di comunicazione che un attore o una rete di attori (aziende, istituzioni, organizzazioni no profit, ecc.) genera e sviluppa valore. Si afferma spesso che l’innovazione tecnologica, la globalizzazione culturale ed economica e il passaggio alla sostenibilità ambientale generano problemi e opportunità. Si afferma inoltre più volte che la possibilità di evitare il primo e di sfruttare il secondo richiede lo sviluppo di tre competenze fondamentali: visionare, percepire l’innovazione, creare soluzioni incorporate in nuovi modelli di business. Richiede la capacità di progettare prodotti e servizi il cui successo oggi anticipa quella che sarà, o potrebbe dover essere, la norma di domani.

La domanda sociale di una nuova generazione di prodotti e servizi, coerente con le attuali trasformazioni socio-culturali, e il loro sviluppo sostenibile diventa un’opportunità per le aziende in grado di operare nel contesto di questa nuova mentalità progettuale.

Questo incontro unico tra design e strategia aziendale: il design strategico.

 

Il Master è riservato a candidati in possesso di Diploma Universitario o Laurea Triennale o Laurea Magistrale in ingegneria, architettura, disegno industriale, economia, scienze sociali e umane, che abbiano maturato un certo grado di esperienza lavorativa e che intendono arricchire la propria professionalità carriere lavorando al confine tra il campo del design e quello del management. Per quanto riguarda i candidati che si sono laureati all’estero, saranno considerati titoli di studio equivalenti nei rispettivi istituti di istruzione.

Il programma mira a costruire le basi di una competenza specifica ed esperta relativa alle questioni che circondano la progettazione strategica e all’innovazione e al design del sistema-prodotto. Il Master ha l’obiettivo di formare esperti e consulenti in grado di svolgere un ruolo progettuale e gestionale nel processo di innovazione del prodotto-sistema. In particolare, il programma propone la formazione sull’integrazione di prodotto, servizi e componenti di comunicazione e lo sviluppo di competenze specifiche volte a migliorare la qualità complessiva del processo (ovvero, metodi e contesti di produzione) e quella dei risultati (ovvero quella dei qualità percepita) che fissano le caratteristiche dell’identità culturale, la sensorialità una sostenibilità delle soluzioni progettate.Queste soluzioni si distinguono così per la capacità di coniugare la qualità del prodotto con quella del proprio ambiente e delle forme sociali che le creano.L’obiettivo è quindi quello di instillare nei partecipanti una capacità progettuale (problem setting e problem solving), capacità di immaginare e generare idee, produrre e comunicare immagini, iniziativa in termini di capacità di identificare metodi, risorse e partner per raggiungere un -obiettivo stabilito, attitudine a gestire la complessità integrando risorse e attori in un processo progettuale innovativo e, a sua volta, sapersi integrare con essi, visione come capacità di selezionare le informazioni, capacità di identificare le tendenze, costruire un punto personale di visualizzare e produrre scenari, acquisire gli strumenti necessari per comprendere e riconoscere il “ventaglio di possibilità” entro cui operare e i relativi fattori innovativi; acquisire le competenze necessarie per progettare e gestire l’innovazione delle diverse componenti prodotto-sistema; acquisire strumenti multimediali per presentare idee e progetti personali con l’ausilio di vari supporti di comunicazione; sviluppare e migliorare le capacità per assumere e innovare le caratteristiche intrinseche ed estrinseche dell’identità culturale dei sistemi prodotto.

Il Master è strutturato in moduli teorici, progetti e laboratori. Il Master si conclude con uno stage curriculare della durata di 475 ore.

Questi moduli esplorano diversi argomenti e attingono a diversi tipi di competenze necessarie per lavorare su problemi aperti e assumere una posizione attiva nella formulazione del problema.

  • Progettazione strategica: questi moduli trasferiscono strumenti e prospettive sulla progettazione del sistema prodotto-servizio e su come la progettazione diventa una fonte di vantaggio competitivo nelle organizzazioni.
  • Progettazione del servizio: I presenti moduli trasferiscono gli strumenti di progettazione relativi allo sviluppo e all’innovazione di un servizio. Una profonda attenzione è dedicata al servizio “tangibilizzazione”.
  • Strumenti di progettazione: questi moduli esplorano, attraverso progetti applicativi e casi aziendali, gli strumenti di pensiero progettuale a supporto della ricerca progettuale e delle fasi di concettualizzazione.
  • Product service system design: un’indagine approfondita su come il design diventa strategico legando l’identità del marchio con le caratteristiche del prodotto e la strategia distributiva.
  • Cultura del design: una panoramica completa delle radici culturali del design italiano che mostra come i diversi tratti siano oggi attuali e aggiornati (spirito di imprenditorialità, innovazione come atto culturale, innovazione di prodotto legata al cambiamento di significato, osservazione del contesto utente ).

Moduli di gestioneUna gamma di moduli integrati che rispondono alle esigenze della gestione strategica, consentendo agli studenti di valutare i fattori che impattano sull’innovazione e sul suo sviluppo.

  • Marketing strategico e operativo: I presenti moduli trasferiscono i concetti principali sul processo di marketing, l’organizzazione del marketing e gli strumenti di analisi del marketing. Una particolare attenzione è dedicata all’orchestrazione delle 4P e alla prospettiva dell’innovazione basata sul paradigma del marketing.
  • Gestione del progetto: i presenti moduli trasferiscono le basi relative alla gestione del progetto come processo di allocazione delle risorse e definizione degli obiettivi. Particolare attenzione è dedicata alle differenze di project management nelle grandi e medie imprese e in ambienti caratterizzati da ritmi di innovazione bassi o elevati.
  • Imprenditorialità: I presenti moduli trasferiscono i concetti relativi alle radici dell’attività imprenditoriale, i tratti personali dell’imprenditore, la genesi delle startup, la lean start-up.
  • Strategia aziendale: i presenti moduli trasferiscono i concetti principali relativi alla pianificazione strategica e ai pilastri del pensiero strategico. Profonda attenzione è rivolta a come i pilastri strategici (missione, visione, SBU, vantaggi competitivi) influenzano il processo di innovazione e progettazione.

Moduli di intersezioneQuesti moduli esplorano diversi argomenti sulla sovrapposizione tra design e gestione, dove il primo modella la vecchia scienza manageriale verso nuovi paradigmi di innovazione, il secondo aumenta la capacità di base e sistemica del design.

  • Strategia di progettazione: un’introduzione intensiva alle opzioni strategiche guidate dal design. Grande attenzione è dedicata all’interazione tra design ed evoluzione tecnologica.
  • Gestione dell’innovazione: l’innovazione è un modo per ottenere un vantaggio competitivo. In particolare, grande attenzione è rivolta alle barriere all’innovazione, all’insieme di vantaggi / svantaggi relativi all’innovazione e ai paradigmi di innovazione chiusi / aperti. Un focus specifico è incentrato sull’innovazione guidata dal design.
  • Imprenditorialità ad alta intensità di progettazione: i moduli attuali, basati su flussi di ricerca aggiornati, mostrano l’imprenditorialità ad alta intensità di progettazione come prospettiva complementare rispetto all’imprenditorialità basata sull’alta tecnologia.
  • Gestione del design: concentrandosi sul coinvolgimento e la gestione della gamma di designer. In particolare, i moduli mostrano i principali compromessi relativi a opzioni di gestione della progettazione divergenti.
  • Gestione della progettazione di nuovi servizi: i moduli di una serie trasferiscono i principi fondamentali alla base della progettazione e dello sviluppo di nuovi servizi. Il paradigma del servizio viene utilizzato anche per spiegare alcune innovazioni intangibili relative a prodotti e oggetti tangibili.

Il tirocinio individua due principali profili macroprofessionali: “specialisti in innovazione e design” (direttori marketing, responsabili ricerca e sviluppo, designer industriali e ingegneri di prodotto, progettisti di servizi e soluzioni multimediali) e “integratori di processi innovativi e di design” (design manager, design director , project manager, product manager, retail manager, brand manager, consulenti per l’innovazione prodotto-sistema).

 

Copyright "POLI.DESIGN"

RICHIEDI INFORMAZIONI

© 2001-2021 CorsiDiFormazione.it Tutti i diritti riservati. Termini d'uso | Privacy | Cookie Policy
Media Proxima srl - Sede legale: Corso Massimo d'Azeglio 8 - 10125 Torino
Capitale sociale: Euro 10.000 - Codice Fiscale e Partita I.V.A.: 10013210017 - Iscrizione al Registro delle Imprese: n. R.E.A. di Torino: 1098631