CORSO: P2 - LEAN MANUFACTURING a Milano

SEDE CORSO O MASTER

Sede corsi Milano - Milano (MI)

DURATA

2 giorni

DATE

dal 11 aprile 2019 al 12 aprile 2019

ENTE ORGANIZZATORE

Riduzione dei tempi di consegna, dei lotti produttivi, dei costi totali: sono tutti fattori critici di successo che impongono di ripensare radicalmente il flusso produttivo e di individuare nuove aree di miglioramento delle performance, in quanto le tecniche tradizionali di miglioramento dell’efficacia e dell’efficienza non sono più sufficienti per garantire il successo. Occorre un nuovo approccio all’analisi e ottimizzazione del flusso produttivo.
Questo corso tratta in modo concreto ed efficace gli strumenti, i modelli organizzativi e gli indicatori di performance necessari all’implementazione della produzione snella. Lean manufacturing significa imparare a identificare il flusso delle attività che generano valore nel sistema produttivo e contemporaneamente identificare ed isolare gli sprechi, ossia tutte le attività che non generano valore.

 

APPRENDERETE A...

• Identificare il flusso del valore e gli sprechi produttivi, cogliendo nuove importanti opportunità per snellire e velocizzare il processo di produzione
• Riprogettare il processo logistico-produttivo, orientandolo all’abbattimento degli sprechi e alla massima generazione di valore per il cliente e lungo tutto il flusso di evasione dell’ordine
• Affrontare con successo il cambiamento organizzativo e culturale alla base della produzione snella
• Conoscere i principali modelli organizzativi alla base del Lean Manufacturing, personalizzandoli alla propria realtàaziendale

  • Direttori di stabilimento
  • Direttori e Responsabili di Produzione
  • Direttori e Responsabili di Produzion
  • Direttori e Responsabili Logistica
  • Ingegneri di Produzione

Introduzione: i principi alla base della trasformazione Lean
• L’evoluzione dello scenario competitivo alla base della Lean Production: fattori critici di successo e cambiamenti necessari
• Il concetto di valore e spreco nel processo produttivo-logistico
• La definizione di un piano strategico delle Operations congruente con gli obiettivi
• Il cambiamento necessario: risvolti e implicazioni su organizzazione, uomini e strumenti gestionali e operativi
• Gli obiettivi, i vantaggi e le criticità della Lean Production

L’evoluzione dalla fabbrica tradizionale alla fabbrica snella
• Processo: nuovo layout e cell-design, da reparti a flusso incrociato a cellule a flusso teso
• Prodotto: group technology e progettazione modulare orientata alla riduzione costi
• Gestione: team-based organization, multi tasking, multi skilling
• Organizzazione: dall’orientamento funzionale verticale all’orientamento per processo e cross-funzionale
• Fornitura: da fornitori tradizionali a partner in co-design e Just in Time

Avviare e gestire efficacemente il cambiamento e la cultura Lean
• Come passare efficacemente da un’organizzazione verticale-funzionale ad un’organizzazione cross-funzionale, orientata al flusso di valore
• Motivare, coinvolgere, responsabilizzare il personale a tutti i livelli
• Come progettare, promuovere e controllare il cambiamento: change management e leve fondamentali su cui agire

Gli strumenti della Lean Production: applicazioni, casi aziendali e simulazioni operative
• La definizione del valore per il cliente: il metodo FAST e il modello di KANO
• La tracciatura del valore e la stesura del percorso di lean transformation: Current State Map e Future State Map obiettivo
• L’identificazione e la misura degli sprechi: i 7 sprechi
• Cell design: come progettare cellule produttive a flusso teso, veloce e controllato
• Il livellamento e bilanciamento dei flussi produttivi
• La produzione “tirata dal cliente”: Takt Time, kanban e Just in Time
• Comprimere i lotti produttivi e massimizzare la flessibilità: come abbattere i tempi di cambio produzione con le tecniche di Quick Change Over
• La regolarità operativa e l’affidabilità di linee ed impianti: T.P.M. e KAIZEN
• La riduzione del tempo di attraversamento di produzione: la tecnica LTR e l’indice di flusso

Gli indicatori di controllo
• Come rivedere la metrica aziendale per misurare il valore generato e evidenziare gli sprechi evitabili e riducibili
• Progettare e implementare un efficace e robusto cruscotto di indicatori di performance di stabilimento

Gestire con successo il progetto di trasformazione Lean
• Progettare e avviare il piano di Lean Manufacturing
• Il percorso di implementazione e le fasi critiche del progetto
• L’estensione e il consolidamento a tutto lo stabilimento
• Il mantenimento dei risultati

ESERCITAZIONI, PROGETTI E CASE STUDIES

• Casi concreti di implementazione della Lean Production in aziende leader di diversi settori industriali, con discussione degli step del progetto e delle criticità incontrate
• Esempio di utilizzo della Value Stream Map per tracciare il flusso di valore e individuare le fonti di spreco
• Progettazione di cellule produttive con il passaggio da flussi produttivi incrociati (per reparti) a flussi “canalizzati” per famiglia tecnologica di prodotto
• Impiego delle principali tecniche di abbattimento degli sprechi, riduzione del tempo di attraversamento, abbattimento dei tempi di set up e miglioramento della flessibilità produttiva
• L’evoluzione organizzativa necessaria per avviare con successo e sostenere nel tempo la Lean Production

 

I PLUS:

Il corso è estremamente concreto: l’ultimo giorno del corso è dedicato alla presentazione e discussione di alcuni casi reali di successo in aziende leader.
Ai partecipanti saranno lasciati gli eseguibili per la mappatura del valore e il calcolo di indicatori di performance

Copyright "VALEOin"

RICHIEDI INFORMAZIONI

© 2001-2019 CorsiDiFormazione.it Tutti i diritti riservati. Termini d'uso | Privacy | Cookie Policy
Media Proxima srl - Sede legale: Corso Massimo d'Azeglio 8 - 10125 Torino