CORSO: EMIT – EXECUTIVE IN MANAGEMENT DELL'IT a Roma

SEDE CORSO O MASTER

Sede da definirsi

DURATA

18 mesi - weekend alternati

DATE

Data da definirsi

ENTE ORGANIZZATORE

LUISS BUSINESS SCHOOL TUTTI I CORSI/MASTER DELL'OPERATORE

L’IT Governance è la capacità, definita ed organizzata, di controllare la formulazione e l’implementazione di strategie IT e di condurle verso il raggiungimento dei vantaggi competitivi dell’azienda. (Ministry of International Trade and Industry UK, 1999).

Organizzato in collaborazione con:

 

Assieme alla conoscenza del mercato, delle norme che lo regolano e dei processi produttivi, la capacità di gestire i Sistemi Informativi rappresenta una leva competitiva che consente all’azienda di aumentare la qualità dei prodotti e servizi, di ridurne i costi e di evolvere rapidamente seguendo le esigenze dei propri clienti.

La Funzione Sistemi Informativi (FSI), composta per lo più da personale con elevate competenze tecniche, oggi più che mai ha l’esigenza di capacità manageriali che assicurino all’azienda:

  • la definizione di strategie di business che tengano conto dei recenti sviluppi delle tecnologie digitali
  • l’allineamento dei processi e dell’organizzazione alle esigenze di business e alle prassi di Corporate Governance
  • la gestione dei provider (interni o esterni) coinvolti nello sviluppo e nell’erogazione dei servizi IT.

Ad attività di addestramento occorre affiancare formazione manageriale che sviluppi nei professionisti della FSI le capacità di partecipare attivamente al miglioramento delle organizzazioni a cui appartengono, individuando soluzioni coerenti con le strategie aziendali e con le risorse (finite) di cui l’azienda dispone.

Obiettivi

EMIT è finalizzato allo sviluppo delle competenze manageriali necessarie alla gestione dell’intero ciclo di vita dei servizi IT consolidando ed integrando:

  • Competenze verticali di processo Demand, Development, Change, Service Level Management (da ora Mgmt), Capacity Mgmt, Security Mgmt, Deployment, Asset Mgmt, Service Support, Operation
  • Competenze trasversali Project Mgmt, progettazione organizzativa, gestione del cambiamento, ICT Financial Mgmt, gestione degli aspetti legali e contrattuali, Sourcing & Vendor Mgmt, Audit

Lo sviluppo di tali competenze favorisce la capacità di organizzare al meglio la funzione sistemi informativi (FSI) al fine di:

  • Definire strategie IT integrandole col piano industriale in modo da assicurare lo sviluppo di nuovi servizi di business, la disponibilità di informazioni attendibili ed esaustive e l’automazione dei processi industriali
  • Acquisire tecniche di progettazione organizzativa gestione del cambiamento che consentano alla funzione sistemi informativi di essere maggiormente integrata col resto dell’azienda adattarsi alle sollecitazioni dl mercato
  • Applicare tecniche di performance management a progetti, servizi e processi della funzione sistemi informativi per prendere decisioni consapevoli, mirate e basate su elementi oggettivi
  • Descrivere in modo chiaro i servizi erogati dall’IT e negoziare i relativi livelli di servizio assicurando l’allineamento tra le esigenze delle business unit e i servizi erogati
  • Comprendere i costi dell’IT e allocarli sui servizi erogati agli utenti e sulle business unit
  • Aumentare la flessibilità dell’IT, variabilizzarne i costi e assicurare l’innovazione attraverso operazioni di IT Outsourcing selettivo
  • Integrare la gestione dei rischi informatici nei processi decisionali ed operativi dell’azienda
  • Assicurare il rispetto delle norme di legge rilevanti per la gestione dei sistemi informativi e l’acquisto di beni e servizi di natura informatica

Per tutti gli interessati al programma del corso.

FACULTY

La faculty è composta da accademici dell’Università LUISS Guido Carli e di altri prestigiosi atenei, oltre che da professionisti e manager con consolidata esperienza aziendale e didattica.

Referenti Scientifici Paolo Spagnoletti Direttore Scientificodi EMIT e coordinatore del CeRSI –Centro di Ricerca sui Sistemi Informativi della LUISS, è Ricercatore di Organizzazione Aziendale e docente di Digital Innovation presso il Dipartimento di Business e Management. E’stato Visiting Professor presso prestigiose università internazionali quali la London School of Economics, Georgia State University, St. Gallen e Paris Dauphine Roberto Carbone, Direttore Scientifico di EMIT, Senior Manager presso HSPI Spa, Ingegnere elettronico, responsabile dei progetti IT Governance, IT Service Management e IT Outsourcing presso i clienti del settore PA, Telecom e Trasportation. Responsabile della formazione HSPI.

Faculty Emanuele Cetrangolo, Senior Manager HSPI spa. Consulente e docente in ambito Demand Management, Portfolio Management e IT Service Management. Responsabile dello sviluppo dei servizi in ambito Demand Management. Paolo De Paoli Research fellow presso il CeRSI – Centro di Ricerca sui Sistemi Informativi della LUISS e presso ICONA – Centro interdipartimentale dell’Università degli Studi di Milano per l’innovazione e il cambiamento organizzativo nell’amministrazione pubblica Cesare Gallotti Consulente, auditor e formatore nell’ambito della sicurezza delle informazioni, della qualità, della gestione dei servizi e della continuità operativa dal 1999 e autore di libri, articoli e blog dedicati ad argomenti professionali. Doriano Gallozzi, Manager HSPI spa , Consulente e docente in ambito Project Management, Enterprise Architecture e IT Service Management. Paolo Garofalo Senior Manager presso HSPI Spa, laureato in Economia e Commercio, dal 2004 è responsabile dei progetti di IT Governance, Service Level Management e Pianificazione e Controllo presso i clienti del settore Pubblica Amministrazione, Finance & Banking e Trasportation. Marcello La Rosa, ordinario in Business Process Management (BPM), Head of the BPM Discipline e direttore accademico per il programma di formazione professionale e consulenze tecniche su BPM presso la Queensland University of Technology (QUT), Brisbane, Australia. Roberto Meli Amministratore Delegato della società DPO, leader nel mercato del software measurement, ha lavorato per conto delle maggiori aziende ed amministrazioni pubbliche italiane. Corrado Pomodoro Senior Manager presso HSPI Spa, laureato in Ingegneria Elettronica e diplomato in Information Technology presso il CEFRIEL (Centro di ricerca e formazione nei settori ICT), dal 2007 è responsabile del coordinamento progetti in ambito Information Security e Risk Management e della relativa linea di offerta. Laura Santoro Laureata in Economia e Commercio presso la Luiss Guido Carli di Roma, Dottoranda in Scienze Aziendali presso l’università Federico II di Napoli.

Il master è strutturato in 7 moduli didattici45 giornate di aula.

  • formula weekend: venerdì 10:00 – 18:00 sabato 9:00 – 17:00
  • distribuite su un periodo di 18 mesi (marzo – giugno)
  • con testimonianze di CIO di importanti aziende con i quali confrontarsi

5 prove di esame per l’accesso alle relative certificazioni.

Dispense di ciascuna lezione e i testi PMBOK® Guide (in elettronico) e CISM Review Manual

Strategy & Innovation

Introduzione all’IT Governance

  • Criticità nella gestione dei sistemi informativi ed esigenza di “governo”
  • IT Governance vs IT Strategy
  • Leading the Digital Transformation
  • IT Governance Innovation

cobit5 foundation

  • Benefici dell’adozione di COBIT5
  • Principi di COBIT5:
    • Indirizzare le esigenze dei clienti
    • Coprire l’azienda end-to-end
    • Utilizzare un unico frame work
  • Gli abilitatori che determinano il successo del governo e gestione dell’IT
  • Piano per l’implementazione COBIT5
  • Process Assessment Model 

Digital Business and Workplace Technologies

  • Nuovi media per la collaborazione e l’interazione

IT Strategy

  • Analizzare scenario e priorità di business
  • Valutare le potenzialità
  • Definire un piano strategico

Digital Transformation

  • Piattaforme e infrastrutture digitali
  • Piattaforme organizzanti e nuove forme istituzionali

Demand Management

Demand Management & Enterprise Architecture Management

  • Demand Management:
    • Allineamento IT-Business
    • Processi di Demand Management
    • Ruoli e competenze
  • TOGAF9 e la Disciplina dell’Enterprise Architecture

Design & Implementation

Ingegneria dei requisiti

  • Criticità nella gestione dei requisiti e relazioni con i processi di sviluppo e project management
  • Ciclo di vita dei requisiti
    • Definire l’ambito: stakeholder e confini di sistema e contesto
    • Elicitare i requisiti: fonti dei requisiti e tecniche per l’elicitazione
    • Documentare i requisiti: linguaggio naturale e tecniche di modellazione
    • Validare e negoziare dei requisiti

Project MGMT (based on PMBoK)

  • Project MANAGEMENT secondo PMBOK® Guide
    • Modelli organizzativi per il Governo del Progetto
    • Compiti e skill del Project Manager
  • Pianificazione del progetto
    • Definizione dell’ambito e delle articolazioni del Progetto (WBS, PBS, OBS)
    • Piani di progetto (Tempi, Costi, Comunicazione, Qualità, Risorse Umane, Approvvigionamenti, Rischi)
  • Esecuzione e controllo del progetto
    • Analisi delle performance (Earned Value Method)
    • Gestione delle modifiche e ripianificazione
    • Monitoraggio dei Rischi e degli Approvvigionamenti

Information System Design

  • Approcci, metodi e strumenti per il design di soluzioni IT
    • ciclo waterfall, evolutivo, prototipale, a spirale, Agile
    • Metodi per lo sviluppo agile: principi di design, tecniche di comprensione, analisi dei bisogni, astrazione e ideazione, tecniche innovative di prototipazione e test (User Experience, Mobile App design, Responsive web design)
  • La natura socio-tecnica dei sistemi da implementare e la centralità degli utenti nei processi di ideazione, progettazione, sviluppo e adozione.
    • Traditional vs Participatory design: critical systemic thinking, Socio-Technical toolbox
    • Design as a socio-technical construction.

ItTService MGMT

ITIL® FOUNDATION

  • Funzioni organizzative: costruire un Service Desk
  • Strategy: Portafoglio dei servizi
  • Design: Catalogo dei Servizi e gestione dei livelli di servizio
  • Transition: gestione di cambiamenti e configurazioni (CMDB)
  • Operation: gestione di incidenti e problemi
  • Business Simulation: sperimentazione del lavoro per processi

Chi già possiede la certificazione ITIL Foundation, potrà seguire il corso:

 ITIL®SERVICE TRANSITION

  • Principi e processi di Transition:
    • gestione dei cambiamenti
    • valutazione dei benefici e dei rischi dei cambiamento
    • gestione dei rilasci
    • gestione dei test
    • gestione delle configurazioni CMDB
  • Gestione del cambiamento organizzativo, della comunicazione e degli stakeholder

ICT Financial MGMT

  • Pianificazione strategica ICT
    • Obiettivi e contenuto del piano strategico ICT
    • Metodi e strumenti di analisi
  • Budgeting
    • Raccolta dei fabbisogni e prioritizzazione delle iniziative
    • Definizione del budget e del piano investimenti, informazioni e strumenti operativi, KPI
  • Monitoraggio delle performance: Balanced Scorecard e IT Balanced Scorecard
  • Business Case per la valutazione degli investimenti ICT
    • DCF Analysis
    • Modello di valutazione degli investimenti ICT
  • Costing dei servizi ICT: principali tecniche e metodi di ribaltamento dei costi, criteri di pricing e charge-back

Organizzazione

Business Process Management

  • Process Identification
    • process architecture e process portfolio (case/function matrices, process selection)
  • Process Discovery
    • evidence-based, interviews, workshops
    • Business Process Model and Notation (BPMN)
  • Process Analysis
    • Analisi qualitativa: value-added analysis, root case analysis, issue documentation and impact assessment
    • Analisi quantitativa: flow analysis, simulation
  • Process Redesign
    • Process improvement: heuristics, derivation, utilization
    • Process innovation: brainstorming, six hats, crowdsourcing, creativity techniques

Analisi e Progettazione Organizzativa

  • Principali forme di struttura organizzativa
    • modelli semplici: funzionale, divisionale, geografico
    • modelli evoluti: funzionale modificata, a matrice, per progetti, per processi, ibrida
  • Competenze per l’IT Management
    • framework SFIA ed eCF per le competenze ICT

Gestione del cambiamento

  • RESISTENZE AL CAMBIAMENTO: individui e cambiamento, cause della resistenza, come si manifestano le resistenze
  • LEVE PER LA GESTIONE DEL CAMBIAMENTO.
    • Nuove responsabilità e competenze: l’allineamento organizzativo
    • apprendimento organizzativo
    • coinvolgimento delle persone

Outsourcing And Contracts

Aspetti legali e contrattuali

  • Fondamenti sulla responsabilità giuridica
  • Tipologia di illeciti collegati alla gestione dei sistemi IT che possono coinvolgere l’azienda
  • La responsabilità penale dell’impresa
  • Gli impatti normativi sui sistemi informativi
  • Aspetti contrattuali: oggetto del contratto, trasferimento di personale e asset, penali e livelli di servizio, variazioni in corso d’opera, transizione post-contratto, limitazioni di responsabilità, indennità e assicurazioni, aspetti internazionali

IT Outsourcing

  • Opportunità e rischi dell’outsourcing
  • Fasi dell’Outsourcing:
    • Assessement: Analisi dei processi esistenti, definizione dell’ambito e prioritizzazione delle iniziative di sourcing, realizzazione del business case
    • Negoziazione e contrattualizzazione: RFI (Request for Information), RFP (Request for Proposal), RFQ (Request for Quotation)
    • Transizione: trasferimento di responsabilità, di asset e di risorse umane
    • Governance della fornitura
  • Sourcing Capability Model

Contratti di sviluppo e manutenzione del software

  • Function Point Analysis (FP)
  • Contratti di sviluppo e manutenzione
    • Contratti aperti o chiusi; contratti di risorsa o di risultato
    • Servizi software: sviluppo, manutenzione correttiva (preventiva e reattiva), manutenzione migliorativa, manutenzione adeguativa
  • Dal size funzionale al costo passando per la qualità
    • Stime di impegno, durata, staffing
    • Contrattualistica e modelli di costo basati su FP
    • La qualità del software

Information Risk Management

CISM (Certified Information Risk Manager)

  • Information Security Governance: Modelli e strumenti di gestione della sicurezza delle informazioni
  • Information Risk Management And Compliance
    • Identificazione, analisi, valutazione, accettazione, trattamento, monitoraggio e comunicazione dei rischi
    • Business Impact Analysis
    • Risk Appetite e Risk Tolerance
  • Information Security Program
    • Definizione della roadmap
    • Obiettivi di controllo
  • Information Security Incident Management
    • Gestione della risposta agli incidenti di sicurezza delle informazioni
    • Organizzazione dei team di risposta (Incident Response Team)
    • Business Continuity e Disaster Recovery
    • Test e manutenzione

Auditing

  • Definizioni e principi di Auditing
  • Tecniche di Audit dei Sistemi Informativi: ISO/IEC 20000
  • Attività di Auditing: avvio, analisi documentale, audit on-site, redazione, approvazione e distribuzione del rapporto di audit, follow-up

EMIT È DEDICATO ALLA MEMORIA DEL DOTTOR FRANCO ZUPPINI

Franco Zuppini ha dedicato la sua vita professionale allo sviluppo della cultura manageriale all’interno della Funzione Sistemi Informativi per cui ha operato. Ha ricoperto con grande senso etico e dedizione professionale ruoli di responsabilità in organizzazioni complesse: Direttore dei Sistemi Informativi del Gruppo Telecom Italia e in seguito advisor organizzativo e strategico delle Direzioni Sistemi Informativi di Poste Italiane e Trenitalia.

EXECUTIVE EXPERIENCE

Il programma è incentrato su metodologie didattiche innovative, che offrono un’esperienza di apprendimento unica e immersiva:

 Experiential Learning

Il modello di apprendimento è basato sull’esperienza. I partecipanti, saranno coinvolti in laboratori e business case, in cui dovranno fare leva sulle proprie competenze per analizzare le problematiche, stabilire le priorità e riorganizzare le risorse a disposizione per il raggiungimento degli obiettivi fissati. L’apprendimento esperienziale, permettendo di affrontare in un contesto protetto situazioni di complessità, consente di migliorare le capacità di Problem Solving, il Critical Thinking e le Creatività.

 Business Challenge

I partecipanti avranno l’opportunità di analizzare una sfida che la propria organizzazione sta attraversando presentando, durante la sessione conclusiva, un progetto relativo alla gestione delle risorse umane su cui sono impegnati in azienda, avvalendosi della competenza e dell’esperienza dei ricercatori/formatori della LUISS Business School e dei colleghi del corso per un confronto costruttivo.

 Education Advisory

Prima dell’inizio del programma i partecipanti avranno l’opportunità di discutere le proprie esigenze e aspettative personali con il proprio coordinatore, che supporterà il candidato nella costruzione di un percorso di apprendimento personalizzato e in linea con i principali trend di employability.

 Coaching

Attraverso il percorso di individual coaching con un professionista qualificato dalle migliori associazioni internazionali, in un contesto non valutativo e confidenziale, i partecipanti potranno personalizzare l’apprendimento in aula applicandolo al proprio contesto, integrando la loro storia professionale con gli obiettivi futuri e acquisendo una migliore consapevolezza delle proprie risorse, aree di forza e di sviluppo.

 Action Plan

Ciascun partecipante sarà accompagnato nella definizione di un piano individuale di sviluppo che faciliti l’immediata applicazione delle competenze e della consapevolezza acquisita nel proprio contesto di influenza. L’Action Plan permetterà di sistematizzare i propri obiettivi, monitorandone i progressi.

Blended Learnin

I programmi adottano una metodologia didattica che abbina alle lezioni frontali tradizionali, l’uso di tecnologie digitali, che diventano parte integrante dell’esperienza di apprendimento.

Lo scopo è coinvolgere gli studenti attraverso la somministrazione di contenuti digitali, volti ad approfondire i temi oggetto del programma, in modo che la lezione diventi luogo di confronto fra docenti e partecipanti e venga contestualmente stimolato il Peer Learning.

 Career Advisory

Permette ai partecipanti, attraverso incontri dedicati, di confrontarsi sulle sfide che caratterizzano i diversi momenti di carriera, dal raggiungimento di posizione di leadership, al cambiamento del percorso di carriera finora svolto, alla costruzione di competenze professionali specifiche.

 Networking Activities

I partecipanti saranno coinvolti negli eventi di Networking dedicati all’Executive Education. Conferenze, Seminari e Networking Cafè daranno l’opportunità di coltivare relazioni utili per il proprio percorso professionale e di attivare un processo spontaneo di trasferimento reciproco di conoscenze, esperienze e best practice.

 L4E – Leader for Executive

Incontri con leader, top manager ed esponenti del mondo aziendale, fortemente orientati all’operatività e alla gestione pratica delle dinamiche aziendali, durante i quali sarà possibile condividere best practice, attingendo dalla loro esperienza.

 Executive Follow Up

I partecipanti avranno l’opportunità di un successivo momento di confronto con la faculty per verificare l’applicazione di quanto appreso in aula.

PARTNER

HSPI SPA

I soggetti patrocinanti di EMIT

  • itSMF ITALIA
  • AIEA – ISACA
  • AUSED
  • CLUSIT
  • IAOP
  • CDTI – ROMA
  • INFORAV
  • AICA
  • FINAKI

Copyright "LUISS BUSINESS SCHOOL"

RICHIEDI INFORMAZIONI

© 2001-2019 CorsiDiFormazione.it Tutti i diritti riservati. Termini d'uso | Privacy | Cookie Policy
Media Proxima srl - Sede legale: Corso Massimo d'Azeglio 8 - 10125 Torino
Capitale sociale: Euro 10.000 - Codice Fiscale e Partita I.V.A.: 10013210017 - Iscrizione al Registro delle Imprese: n. R.E.A. di Torino: 1098631