CORSO: CONTROLLO DI GESTIONE - AVANZATO a Milano

SEDE CORSO O MASTER

Sede da definirsi

DURATA

2 giorni - 16 ore

DATE

Data da definirsi

ENTE ORGANIZZATORE

Affinare il sistema di controllo di gestione e apprendere le migliori tecniche di reporting.

Il valore aggiunto del controllo di gestione nasce dalla capacità di comprendere gli scostamenti rispetto alle previsioni e di saper proporre azioni correttive. Il corso approfondisce tecniche e strumenti per riuscire ad interpretare, supportare ed indirizzare le decisioni operative, valorizzando la propria funzione ed il proprio ruolo di “business partner” per le altre funzioni aziendali.

Obiettivi

  • Apprendere le migliori tecniche di analisi e reporting
  • Migliorare le performance del controllo di gestione
  • Saper identificare le aree critiche nelle attività e proporre eventuali azioni correttive
  • Affinare l’analisi critica sulla significatività delle informazioni
  • Essere un reale “consulente” per le altre funzioni aziendali
  • Comprendere e sviluppare le tecniche e la filosofia del controllo di gestione nell'attuale evoluzione
  • Offrire un contributo innovativo attraverso l'individuazione di nuovi scenari di applicazione e di strumenti innovativi del controllo di gestione

 

  • Responsabili amministrativi e finanziari che gestiscono il sistema di controllo di gestione
  • Controller e Senior del controllo di gestione
  • Dipendenti area finanza, amministrazione e contabilità

Sistema di controllo di gestione

  • Il controllo di gestione e il “sistema azienda”
  • La definizione degli obiettivi e il controllo
  • Cenni sulla pianificazione d’impresa, strategia competitiva, posizionamento strategico, catena del valore
  • Il processo di business planning e budgeting: determinazione e programmazione degli obiettivi aziendali
  • Il processo di monitoraggio e controllo
  • Progettazione dei centri di costo
  • Saper identificare le aree di rischio: quantificare gli effetti e prevedere le azioni d’intervento

Obiettivi del controllo di gestione nel breve e lungo periodo

  • Il ciclo virtuoso dello sviluppo sostenibile
  • Cenni sull’utilizzo degli indici di bilancio per controllare i punti critici della gestione
  • La definizione del prezzo di vendita: Cost Plus o Target Costing e Life Cycle Cost?
  • Teoria del «Marginal costing», «Marginal contribution», «Absorption costing»
  • Obiettivi di breve periodo: massimizzare il margine di contribuzione (vendite marginali e costo marginale, elasticità della domanda al prezzo, il vincolo di un fattore scarso, break-even analysis, matrice del volume supplementare, leva operativa, insaturazione e inefficienza della produzione)
  • Obiettivi di lungo periodo: massimizzare il cash flow (working capital, flussi di cassa)
  • Analisi SWOT
  • La valorizzazione dei processi interni – BPR e alternative evolutive

Gestione degli elementi di controllo: i costi

  • Da Cost accounting a Cost management
  • Struttura logica di sistema di rilevazione e classificazione dei costi
  • Logiche di ribaltamento dei costi indiretti: a base unica e a base multipla
  • Il ribaltamento dei costi dei centri funzionali, ausiliari, produttivi sui prodotti
  • Logica full vs direct
  • Controllo del costo del lavoro
  • KPI di funzione
  • Cenni sull’ Activity Based Costing (ABC) e Activity Based Management (ABM)
  • La Balanced Scorecard
  • La creazione di valore e il value management:
  • Economic Value Added (EVA)
  • Market Value Added (MVA)
  • Altri modelli nel CDG

Dal budget al controllo di gestione

  • Budget: finalità, obiettivi e relazione con il business plan
  • Lo schema del Master budget
  • Processo di pianificazione e controllo commerciale
  • Budget finanziario
  • Analisi degli scostamenti

Come analizzare investimenti e progetti

  • Gli investimenti nell’economia dell’azienda
  • Criteri di scelta degli investimenti aziendali
  • Progetti d’Investimento per riduzione costi
  • Metodi di valutazione di tipo economico (payback period, ROI)
  • Metodi di tipo finanziario (calcolo del costo del capitale, calcolo del Net Present Value, Internal Rate of Return, payback period finanziario)

La Business Intelligence a supporto del Controller nell'attività di reporting

  • Passare dai dati alle informazioni e alle decisioni
  • Caratteristiche essenziali di un report
  • Decisioni operative
  • Sintesi e processo
  • Lo strumento della Business Intellligence per il controllo direzionale: benefici economici e procedimento
  • Modelli e stili di reporting, supportati dalla Business Intelligence
  • Gli strumenti di reportistica

Esercitazioni

  • Valutazione economica del rischio – Caso Paper Moon
  • Controllo dei risultati utilizzando gli indici di bilancio – Caso Aziende a confronto
  • Il margine di contribuzione in presenza di una risorsa scarsa – Caso Collo di Bottiglia
  • Il BEP nelle scelte di Make or Buy – Caso Le mensole del Sig. Dupont
  • Calcolo del fabbisogno finanziario per sostenere la crescita dell’attività – Caso Gamma
  • Calcolo previsionale dei flussi di cassa – Caso Oil & Gas
  • Activity Based Costing – Caso Il gelataio
  • Predisporre il Budget commerciale – Piano di copertura del mercato
  • Riduzione dei costi di location – Caso Unificazione di 3 sedi
  • Relazione tra tempo e contribuzione – Caso Macchina per la lavorazione del legno

Copyright "CEGOS"

RICHIEDI INFORMAZIONI

© 2001-2020 CorsiDiFormazione.it Tutti i diritti riservati. Termini d'uso | Privacy | Cookie Policy
Media Proxima srl - Sede legale: Corso Massimo d'Azeglio 8 - 10125 Torino
Capitale sociale: Euro 10.000 - Codice Fiscale e Partita I.V.A.: 10013210017 - Iscrizione al Registro delle Imprese: n. R.E.A. di Torino: 1098631